Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy cliccando sul tasto "more".

Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Volley Tempesta - A sorpresa si ritorna in serie C!

In extremis e del tutto inaspettata, nella giornata di martedì, è arrivata dalla sede regionale della FIPAV la proposta di ripescaggio in serie C.

Dopo una giornata di tribolazioni, valutazioni e conti, la Tempesta ha deciso di accettare il ripescaggio e prendere parte al prossimo campionato di serie C femminile!

Luigi Lucchese - "Non è mai bello conquistare qualcosa per vie secondarie e, sicuramente, avremmo preferito raggiungere questo risultato sul campo, ma quando, martedì sera, ci è arrivata la proposta di ripescaggio non siamo riusciti a far finta di niente. La nostra Associazione è abituata ad essere considerata il punto di riferimento dei campionati di serie della provincia tarantina e questa permanenza nelle basse serie, è inutile negarlo, ci stava stretta. Quello che andremo ad affrontare sarà un campionato di serie C molto duro e non eravamo certo preparati a farlo. Onestamente non era neanche lontanamente immaginabile questa idea fino ad avantieri. Poi ci siamo stretti ad analizzare pro e contro e tante considerazioni ci hanno portato a voler accettare questa opportunità.

In primis l'aspetto tecnico. Vogliamo che le nostre ragazze abbiano davvero la possibilità di misurarsi con i propri limiti e provino a superarli. E la serie C sarà quel banco di prova. Certo, ci saranno partite in cui dovremo stringere i denti, ma cercheremo sempre di uscire dal campo orgogliosi del lavoro fatto.

L'aspetto economico. Dal questo punto di vista servirà mantenere l'attuale parsimoniosa politica finanziaria in tema di ingaggi. Trasferte e costi federali non dovrebbero incidere più di tanto nel passaggio di categoria.

L'organico. La base è buona ed era stata costruita per puntare in alto in D. Ora cercheremo solo da puntellare un paio di ruoli che ci consentano di essere all'altezza.

Gli obiettivi. Quelli non cambiano: far crescere le nostre ragazze dando loro le migliori possibilità. In termini di risultato, mi sembra scontato dirlo, l'obiettivo sarà la salvezza.

Gli stimoli. Come tutti gli sportivi abbiamo bisogno sempre di stimoli nuovi e di sfide da affrontare. Noi ci saremo fino in fondo per onorare nel miglior dei modi questo campionato. A me, Luca, Angela ed Alfredo l'esperienza di certo non manca e cercheremo di metterla a disposizione degli innesti più recenti quali Carmen e Max. Anche per i coach Enzo e Stefano l'esperienza sarà nuova, come nuova sarà per quasi tutte le nostre ragazze.

Non ci resta che rimboccarci le maniche e lavorare duro!"

In bocca al lupo a noi, per questa nuova partita!

Stampa Email